WORKSHOP II – La co-creazione della città digitale

Questi materiali sono stati creati e presentati in occasione del workshop Ubiquitous Pompei – Under Construction!” il primo evento di co-creazione della città digitale aperto a tutti i cittadini di Pompei.

Il workshop, svoltosi il 3 giugno presso la Sala Consiliare del Comune in occasione del Forum i/Pompei , inaugura la fase di progettazione partecipata della città digitale.

STRUTTURA

Il Workshop è strutturato su tre livelli:

  • uso di metodologie di progettazione partecipata
  • ascolto/attivazione dei cittadini nel mondo fisico e in quello digitale
  • creazione di strumenti di partecipazione/organizzazione online e social network

OBIETTIVI

  • Gli studenti si confrontano non solo con le tecnologie e l’ideazione di concept per la città, ma con la necessità di aprire e alimentare un dialogo con gli attori della città, le organizzazioni, le associazioni, i gruppi informali e gli individui che animano il dibattito cittadino includendo le loro voci nella progettazione
  • I cittadini ottengono informazioni sulla vita del progetto, sugli scenari e sulle possibilità offerte dalle tecnologie ubique a livello di governance ed economie p2p del territorio, sa un lato e strumenti per esprimere idee, desideri, bisogni
  • I dati emersi dal workshop sono documentati e servono agli studenti per iniziare a impostare i prossimi passi del progetto
  • Gli studenti si trasformano in veri e propri progettisti, attivatori e ricettori di informazioni e relazioni sul territorio
  • Si pongono le basi affinchè il futuro della città digitale emerga da un processo di ascolto e feedback continuo: fra cittadini, amministrazione e giovani

STRUMENTI

  • I social Network. Una pagina Facebook e un gruppo di discusione consentono di mantenere i contatti ed estenderli ai cittadini
  • Il flyer e la piazza. Un volantino con le informazioni sul progetto e l’invitp a partecipare al workshop di co-creazione è stato stampato e distribuito in piazza insieme agli studenti, attivando dialoghi e discussioni dirette con i cittadini
  • L’evento pubblico. Il workshop è stato concepito come momento di rappresentazione pubblica, in un luogo simbolico quale la Sala Consiliare del Comune. L’aspetto di “performance” nello spazio fisico della città è un elemento fondamentale della strategia di attivazione
  • Il questionario. Un questionario è stato distribuito ai partecipanti del workshop, uando una formula particolare: la compilazione è avvenuta in diretta, seguendo le slide di presentazione; le domande sono servite a suscitare dialoghi e discussioni sugli aspetti teorici e operativi del progetto
  • Le piattaforme di e-partecipation. Ubiquitous Italia è una piattaforma online basata sul servizio IdeaScale.com. La piattaforma consentirirà a chiunque di proporre le proprie idee di città, discuterle e votarle, fornendo agli studenti il materiale per proseguire nella progettazione. La prima fase di consultazione si chiuderà il 15 ottobre

A seguire le slide di presentazione.

PARTECIPNTI

Claudio Alfano, Teresa Alfano, Stefano Armellin, Maria Altrui, Antonietta Boccia, Alfonso Carotenuto, Rossella Cionti, Paola Domenichini, Serena Cipriano, Marialuisa Fattoruso, Giovanno Fienga, Anna Giordano, Loreta Maci, Nunzio Mansi, Marella Rinaldi, Salvatore Rossi, Vincenzo Rubichi, Carmen Helga Totaro, Venanzio Vitiello

One thought on “WORKSHOP II – La co-creazione della città digitale

  1. Pingback: Report Workshop 3 Giugno – La co-creazione della città digitale | Ubiquitous Pompei

Comments are closed.